Giugno 2013
Sabato 22 Giugno 2013 00:00
PDF Stampa

Un insieme di sentimenti e di speranze hanno accompagnato questi mesi Non è facile racchiudere in poche parole i tanti stimoli che abbiamo raccolto
in questi mesi; consigli, idee, dubbi e soprattutto tanta riconoscenza. Messaggi  che ci hanno toccato facendoci capire la delicatezza del nostro intervento per prendersi cura di due vite, quella della mamma e quella del bambino ci hanno spinto a credere che 25 anni si possono fare e costruire “insieme per la Vita”.

.

Con le comunità, con i cittadini di buona volontà, con i sacerdoti, con i volontari, i soci e le nostre stupende mamme. Come definire il nostro Centro Aiuto Vita? Con i quasi 600 bambini nati fino ad oggi? Con le migliaia di famiglie sostenute in una scelta? Forse con la parola ascolto!
L’ascolto è il cuore di ogni Centro Aiuto Vita e ogni esperienza ci riportava a questo cuore a questa possibilità a questa speranza che potevamo portare solo perché noi eravamo a nostra volta “avvolti nel dono della Vita”.
Doniamo quello che siamo e – pur nelle nostre umane difficoltà - ci sentiamo profondamente e intensamente avvolti in un dono , in una speranza, che ci fa credere,ma soprattutto rende credibile l’attenzione alla Vita.. Grazie e Buona Vita a tutti !

 

Redazione Vita n. 19 -  Giugno 2013 -

 

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti. Proseguendo con la navigazione l'utente presta il consenso all'uso del cookie. L'informativa completa è consultabile cliccando qui.->Confermo<-