Conoscere e comunicare la vita

Si chiama “Conoscere e comunicare la vita” il corso di formazione promosso nei mesi di settembre, ottobre e novembre fra i nostri volontari e realizzato grazie al contributo del CSV di Verona e il patrocinio del Comune di Legnago.

Ad aprire gli incontri presso il Piccolo Salieri è stato il prof. Gian Luigi Gigli, Presidente del Movimento per la Vita Italiano, che con un intervento dal titolo “Le difficoltà dell’accoglienza della vita nel panorama socio-politico odierno”, ha rivolto l’attenzione sul dramma dell’inverno demografico che interessa il nostro paese e che porta all’impossibilità di sostenere alcuni pilastri dello stato sociale, dalla previdenza alla sanità, dalla scuola al welfare. Questa tendenza potrebbe essere invertita solo da politiche per la famiglia, ma sembra che queste non rientrino fra le priorità dell’agenda di governo. Dare alla luce un bambino è quasi diventato un atto di coraggio o di incoscienza. Da qui l’invito ai presenti a non stancarsi di portare avanti il nostro messaggio di vita: siamo rimasti l’unica voce in controtendenza nel nostro paese e per questo siamo un bene enorme per l’intera società! Il dott. Roberto Mora, Presidente dell’Ordine dei Medici e Odontoiatri della provincia di Verona, è intervenuto nel secondo incontro dal titolo “Medicina e Vita: l’interruzione volontaria di gravidanza e la contraccezione”. La questione preliminare, alla base di qualsiasi discussione in merito a questi temi, è come definiamo la natura e il valore dell’embrione: l’embrione è una persona? Parlare di persona sottintende un giudizio morale? Quando inizia la vita di un embrione? Tutte queste questioni etiche sono strettamente intrecciate al problema dell’interruzione volontaria di gravidanza e non possono trovare una risposta definitiva nella scienza. 

I primi due incontri sono stati aperti a tutta la cittadinanza e avevano come obiettivo quello di affrontare la questione della vita nascente sia da un punto di vista socio-culturale che medico-scientifico. Diversamente è stato per gli ultimi due appuntamenti, rivolti esclusivamente ai volontari del Cav e con lo scopo da un lato di rafforzare il senso di appartenenza all’associazione, dall’altro di comunicare all’esterno che cos’è il Centro Aiuto Vita.

Share this article

About Author

CAV Legnago
Login to post comments

Chi siamo

Il Centro Aiuto Vita è un'associazione di volontariato nata nel 1988 a Legnago e costituita associazione nel 1994.

La sua mission di identifica in 3 punti fondamentali

  1. Promuovere una mentalità aperta all’accoglienza e alla protezione di ogni essere umano, fin dal suo concepimento, in tutte le sue esigenze ed in tutto l’arco del suo sviluppo;
  2. Sostenere con l’aiuto concreto  a coppie ed a madri in attesa di un figlio o, comunque con figli a carico, fino a 3 anni;
  3. Sensibilizzare la comunità cristiana e la comunità civile intorno al valore primario e irripetibile di ogni vita umana

Ultimi articoli

Newsletter

Lascia la tua mail per rimanere aggiornato sulle iniziative del Centro Aiuto Vita
Privacy e Termini di Utilizzo